10 gennaio 2012

la mafia del pancarré

Presente le scie chimiche? Mai sentito del complotto pluto giudaico massonico? Ecco, nulla al confronto.
Il thriller più misterioso, più irrisolvibile, più insolubile ve lo servo qui.
Sono quattro mesi (4) che alla coop è introvabile il pane da toast a marchio coop, sia nella confezione da 12 fette, sia in quella comoda da 6 + 6. Gli scaffali dedicati sono costantemente e miseramente vuoti. L'unico che si riesce a trovare è il pane da toast della barilla. E voi sapete quanto a me disturbi fare acquisti di marchi mainstream. Ho resistito, resistito e resistito. Ma solo per tre mesi, poi ho capitolato e mi son comprato, sì lo confesso, il pancarré del mulino bianco.
Perché non c'è più? Quale misteriosa organizzazione agisce contro i clienti coop e i prodotti a loro riservati? Per quali motivi l'associazione dei panificatori dei pani finti ha interrotto i suoi comunicati da, guarda caso, quattro mesi? Come mai non ci sono più le rilevazioni dei prezzi alla produzione del grano ucraino né di quello kazako ma bensì solo quelle delle farine turche? Il cartello di Calì sta svolgendo un qualche ruolo? Cosa ha da guadagnare la mafia del pane da toast nel boicottare il marchio coop? E ancora, è l'astinenza da ingredienti segreti del pane da toast coop, sono gli altri ingredienti segreti del mulino bianco, oppure è la commistione di questi due motivi a farmi sragionare così?

5 commenti:

Paolo ha detto...

Confesso che sono un po' preoccupato.

SacherFire ha detto...

Vedi che mi capisci. Hai anche te qualche sospetto?
:D

vorreispiegarviohdio ha detto...

Io sono preoccupato per il tuo stato mentale: chissà quale allucinogeno mettevano nel pan carré coop che ora ti provoca tali crisi di astinenza! per questo han dovuto ritirarlo. Se lo trovo qui, te ne mando un TIR.

Barbara ha detto...

Il pane Mulino Bianco è buono, alla mia Coop non ho mai visto il loro pane da toast!

SacherFire ha detto...

Claudio, che c'entra il mio stato mentale, quello è compromesso dall'infanzia ;-)
Grazie, mi prodigherò affinché il Tir trovi parcheggio sotto casa.

Barbara, lo vedi, anche da te manca! No, dico, è proprio un complotto interregionale allora! ;-P