07 ottobre 2013

il vostro responsabile antincendio

Nonostante avessi trovato ben due colleghi che si erano offerti volontari per andare al corso antincendio al mio posto non c'è stato verso, il dirigente manco mi ha ascoltato. Sono stato iscritto d'ufficio al corso insieme ad una delle mie colleghe e fare poche storie.
Ok, c'è di peggio nella vita.
Solo che io mi aspettavo che, seppur per un basso rischio incendio come abbiamo in ufficio, ci fosse, dopo la teoria, anche la parte pratica con gli estintori. E invece no, dice ora non è più obbligatorio, bastano le istruzioni.
Bah, la cosa mi ha lasciato deluso, un po' per non aver potuto dimostrare anche in questo campo i miei proverbiali livelli di imbranamento, un po' per non aver provato almeno una volta ad usarli, andasse come andasse.
Previdente, avevo inviato una e-mail a tutti, dirigenti compresi, affinché facessero i bravi nel mentre noi due eravamo al corso, che non distruggessero la sede e soprattutto che non appiccassero fuochi o fuocherelli da nessuna parte. A seguire l'avviso che le torce incendiarie, le molotov e le taniche di benzina sarebbero state temporaneamente sequestrate fino al nostro ritorno.
Oh, dice che tra i miei colleghi c'è chi si stampa queste mie e-mail per poi farsi delle risate a casa.
Il bello è che io, al di là del tono scherzoso, nella sostanza son sempre serio. O forse solo nel mio ufficio c'è gente che appiccherebbe fuoco a qualche collega?

1 commento:

vorreispiegarviohdio ha detto...

Benvenuto nel club! Io la prova con l'estintore l'ho fatta due volte, al primo corso e all'aggiornamento. L'unica volta che c'è stato un incendio da noi, tra l'altro proprio nel mio laboratorio (un frigorifero), sono arrivato per ultimo...