07 luglio 2010

lamentele

Ma il mal di testa dovuto al caldo come si manda via se la temperatura in casa ha oltrepassato la soglia di vivibilità che i muri perimetrali garantiscono nel 99% dei casi?
No, perché io intravedo solo la soluzione decapitazione. Magari mi sfugge un qualche misterioso rimedio.

6 commenti:

Brain ha detto...

Un bel condizionatore? ;)

SacherFire ha detto...

E contribuire così al surriscaldamento dell'atmosfera, nonché all'aumento dei consumi elettrici e rischiare di ammalarmi di legionella?
:-/

vorreispiegarviohdio ha detto...

Posso essere d'accordo sui primi due punti, ma la legionellosi....! Siamo continuamente esposti alla legionella (la stragrande maggiornaza degli impianti idraulici domestici ne sono contaminati e facendo la doccia ne inaliamo un bel po'): ma il rischio di polmonite è limitato ai soggetti immunocompremessi, agli azniani e ai pazienti con patologie respiratorie corniche.

SacherFire ha detto...

Claudio, sarai anche virologo ma affatto psicologo. Non puoi cacciare nell'angolo il mio allarmismo e vittimismo, non è sportivo, non si fa.

Domanda non troppo spassionata: quando non si puliscono da 2 anni i filtri dell'areazione dei fancoiler (che riscaldano ad aria d'inverno, e raffreddano sempre ad aria d'estate), il rischio legionellosi aumenta?

vorreispiegarviohdio ha detto...

Se non c'è acqua di mezzo, la legionella non c'è. Semmai, avrai un bel po' di polvere con annessi acari e quant'altro (spore fungine, pollini, allergeni vari)che si diffonde per l'aere.

SacherFire ha detto...

Ho letto il tuo commento oggi pomeriggio dal lavoro. Ho iniziato subito a sentirmi prudere dappertutto, non pensavo di essere così suggestionabile ;-P

Grazie per il commento tecnico.