13 maggio 2010

testimonianze

Pranzo, casa dei sachergenitori.
Servizio giornalistico (vabbé...) al telegiornale (arivabbé...) sulle nuove ruote degli esposti. Immancabile intervista ad un prelato.
Sacherbabbo: anche lì!?!
Prelato: il valore della vita ...bla bla bla...
Sacherbabbo (con la miglior pronuncia di vernacolo livornese che abbia mai ascoltato): mavvaiaspaccàlaterra!

6 commenti:

AmicaB ha detto...

W il Sacherbabbo!

Brain ha detto...

Prossima volta, registra e metti l'mp3 sul sito ;)

vorreispiegarviohdio ha detto...

Spero che il sacherbabbo abbia pronuciato bene la parola terra, perchè con 'sti pretoni bisogna stare attenti: sono abituati a spaccare ben altro ai giovani seminaristi e il prelato avrebbe potuto cogliere la palla al balzo...!!
OT: il livornese assieme al senese è la varietà di toscano più bella.

SacherFire ha detto...

AmicaB: evviva! :-)

Brain: seee, e poi? ;-P

vorreispiegarviohdio: terra è stata pronunciata benissimo (thEeRra). Forse la tua opinione evidenzia l'unico punto di unione con quelli lì. Io però non avrei mai asserito niente del genere ;-P

vorreispiegarviohdio ha detto...

Sai, è un mondo che conosco bene: ho fatto 4 anni di asilo dalle suore e per alcuni anni il chierichetto.

SacherFire ha detto...

vorreispiegarviohdio: io mi riferivo ai senesi. Comunque grazie lo stesso di queste informazioni, ne farò tesoro: ti terrò a distanza ;-P