25 giugno 2007

anniversario, dottò

Mi sono ricordato poco fa, complice forse lo struggimento da attesa, che oggi 25 giugno sono esattamente otto anni che mi sono laureato.
Sì, lo so da me. Mi sono laureato tardi. Una fatica a finire gli esami che alla fine, quando mi preparavo per la tesi, non me ne fregava più nulla. Nemmeno il giorno della tesi. Infatti, una delle rarissime eccezioni col qui presente SF che parla davanti ad un pubblico senza che ci fosse la benché minima emozione. L'essere lì da troppo tempo mi aiutò.
Gli unici ad essere contenti, emozionati, spaesati e chi più ne ha più ne metta, furono i sachergenitori, per la prima - ed unica - volta presenti dentro un'università.
105, di cui 11 punti di tesi. Il titolo non ve lo scrivo, non capireste nulla se non gli articoli e, per una volta ogni tanto, credetemi son proprio serio.

5 commenti:

Brain ha detto...

E allora buon anniversario dotto' :-)

giuseppeg ha detto...

Che significa "Già otto anni che mi sono laureato?" Ma allora sei un vecchietto? Quasi quanto me?

AnelliDiFumo ha detto...

Ottimo anniversario, dottò.

Io pure presi 11 punti di tesi, alla prima laurea. Si vede che noi sappiamo scrivere bene.

tornado_f6 ha detto...

ciao, grazie per il tuo post a proposito di "giallo d'autore". ammetto che in quell'occasione rimasi sbalordito dall'effetto creatosi. per contrasto le luci artificiali interne nei negozi e nelle case apparivano di un bianco cangiante.
quanto al tuo anniversario di laurea...auguri:)

SacherFire ha detto...

GG: la differenza tra te e me è che io ho da lavorare ancora qualche decennio prima di vedere (forse) una pensione :(
AdF: ringrazio per la compartecipazione ai festeggiamenti ma (perché io ti devo sempre dire un 'ma' ;-P) sappi che io la mia tesi l'ho scritta per davvero (era sperimentale), la tua mi sa che era compilativa (quindi, che hai scritto? ;-DDD)
Tornado: grazie della visita e degli auguri :) Effettivamente la luce in quella foto è fantastica. Qualche volta qui a Livorno è capitato qualcosa di simile, ma mai con quei colori così intensi.