23 settembre 2007

il valore del silenzio

Spesso capita di non saper apprezzare fino in fondo il silenzio. Quasi come se le parole, i rumori o i suoni fossero sempre indispensabili per esprimersi, per comprendere, per vivere.
Però tante emozioni, tante sensazioni, tanti sorrisi, tanta tenerezza possono essere espressi anche rimanendo muti. Forse restare in silenzio e far parlare gli sguardi, le mani, il respiro è il miglior modo di dire ti amo a chi si vuole bene e anche per celebrare i momenti migliori della vita.
Chi ci riesce è un artista. Lui lo era senz'altro.



2 commenti:

lobotomica: ha detto...

Un poeta dei gesti.

dmonax ha detto...

Non lo conoscevo... mi sembra fantastico...

ciao!