02 gennaio 2009

economie di scala

Stavo pensando ad una piccola cosa e cioè che se il traffico di sms nel periodo vacanziero può essere indice di qualcosa allora è proprio vero che c'è sfiducia e scoramento, oltre che recessione.
Per dire, oggi li ho contati. Mi sono scambiato auguri di capodanno con sole 8 persone. Gli scorsi anni erano 3 volte tanto.
Ieri l'altro se ne ragionava alla festa e stavamo verificando in molti gli stessi silenzi.
O forse sbaglio tesi? Saranno mica le altre 16 che hanno pensato bene di cancellare i contatti inutili dalle loro rubriche?
No no, è recessione :)

6 commenti:

Paolo ha detto...

Però l'sms è il modo più economico di fare degli auguri a persone non particolarmente care, che altrimenti meritano una telefonata.
Secondo me non è una questione di soldi, ma di tristezza per la situazione economica.

SacherFire ha detto...

A parte che l'sms sta a BEN 15 c/€... economico un corno! ;-)
Uno pensa sempre che se contatta 8 persone magari altrettante lo faranno con lui, e invece quest'anno pare di essere andati al ribasso; comunque sì, è tristezza ma generalizzata.

Anonimo ha detto...

No,no è - detta alla buona - anche la linea intasata. Io ti ho mandato gli auguri sia a Natale che a Capodanno senza ricevere risposta. Ne deduco che non ti siano mai arrviati :)
Brain

SacherFire ha detto...

Effettivamente Brain quelli di natale mi sono arrivati. Mi cospargo ma anche poco: non è che per me abbiano molto significato.
A capodanno invece non è arrivato niente.

Anonimo ha detto...

Magari per chi te li fa invece un significato ce l'hanno, che ne dici?
Brain

SacherFire ha detto...

Ma infatti, mica ho bloccato il ricevimento degli sms natalizi :-)