20 marzo 2007

vino e bernoccoli

Due argomenti al prezzo di un unico post.
Mi sto accorgendo di non reggere più il vino. Le due domeniche appena trascorse son lì a testimoniarlo. Dopo 2 bicchieri o smetto o gira tutto. E se ieri l'altro ero a casa mia, la domenica precedente ero a Pisa dall'amico F, e sono stato incerto fino all'ultimo se rimanerci a dormire o, temerario, tornarmene a casa. Poi ho scelto di tornare ma dopo aver aspettato un po'. Eppure se mi avessero fermato credo che non sarebbe andata liscia.
Stamani appena arrivato in ufficio, nel chinarmi per accendere il pc (e non era manco il mio), ho preso una tronata sulla fronte contro la lampada alogena che era posizionata in modo tale da favorirmi il suo spigolo migliore. Morale, colpo secco che ha rimbombato nello stanzone della segreteria, taglio in mezzo alla fronte e sangue. Dopo il primo soccorso, costituito da ovatta e disinfettante, le mie colleghe hanno iniziato a ridere come ossesse. Alle mie proteste e minacce di mettermi sotto gli infortuni per un mese hanno seguito altre risate ed un invito che non ammette repliche: chetati e mettiti al lavoro, capace t'ha assistemato la testa!
Illuse. Ora ho un bel bernoccolino.

2 commenti:

Pixel78 ha detto...

Che male povero! Io faccio sempre il pelo alle antine della cucina... o meglio faccio il pelo 3 volte e la 4° sdeng ... sono iper sbadata!

giuseppeg ha detto...

Be!! Forse le tue colleghe hanno cominciato a ridere perchè sono consapevoli che ci vuole altro che una cornata in uno spigolo di una lampada alogena per fare danni alla tua testa. Ehm!! Con questo non voglio dire che hai la testa dura, solo un pochino più dura della lampada. Eh Eh!!