05 luglio 2007

connubi da stato malato

Lo scandalo che coinvolge il Sismi e il suo ex direttore Pollari denunciato dal Csm è di una tale gravità che forse non ha termini di paragone nella tormentata storia della Repubblica.
Non è un sasso che cade nello stagno, è proprio un masso dalle dimensioni dello stesso stagno. Chissà cosa ne rimarrà passata l'ondata. Chissà cosa ne rimarrà di un mai così necessario senso di giustizia.

2 commenti:

giuseppeg ha detto...

Ma sarà tutto come prima. Gli cambieranno nome in Colfar e non cambierà niente o forse torneranno a chiamarlo sifar. Perchè ti preoccupi? Mica è la prima volta.

Typesetter ha detto...

Cambiare tutto perché nulla cambi. la verità è che potrebbero tranquillamente tornare a chiamarlo come ai tempi del fascismo, dato che non c'è mai stata una cesura.