04 gennaio 2011

il grande gioco della vita e il ruolo fondamentale della legge dell'evoluzione

Che intitolato così parrebbe una palla di post evolutivo e invece, a suo modo, lo è davvero. Fortuna ha voluto che quest'anno mi sia ricordato in tempo de The Darwin Awards.

[Enfasi commossa mode on]
Come non onorare coloro i quali migliorano la specie umana rimuovendosene accidentalmente.

O se preferite,
Come non commemorare coloro i quali hanno ceduto alla selezione naturale e rimosso essi stessi dal genoma umano in modo da garantire che la prossima generazione sia generata da un idiota in meno.
[Enfasi commossa mode off]

Per cui se anche voi, cari sacherlettori, vi scoprirete desiderosi di partecipare in qualità di giurati all'assegnazione dell'ambito premio non dovrete far altro che andare all'apposita pagina di presentazione delle candidature ed esprime il vostro ponderato giudizio. The 2010 nomenees are.

2 commenti:

vorreispiegarviohdio ha detto...

Fantastico questo sito! Le mie preferite sono la sedia a rotelle e la nuotatrice ingoiata in un sol boccone dal coccodrillo: ho goduto di brutto quando ho saputo che era morto quell'imbecille australiano che faceva quei documentari dementi andando a rompere i coglioni a coccodrilli, caimani, alligatori, pitoni, boa, crotali, scorpioni, ippopotami ecc

SacherFire ha detto...

Claudio, devi ammettere che i Darwin Awards hanno un potenziale didattico non indifferente sul tema dell'evoluzione e, più in particolare, sul meccanismo più conosciuto col nome di selezione naturale.
Detto questo sottolineo che c'è poco da godere. Solo seri e ponderati giudizi con una sensazione di giustezza a terminare il sottile lavoro delle giurie.
:D