04 marzo 2008

The Forty Sacher Time




Sto perdendo un po' di tempo a fare questa roba qui. Nulla di eccezionale in realtà. Tra l'altro non so neanche se potrei pubblicarle. Se del caso spero che prima della fucilazione con contemporanea richiesta miliardaria di risarcimento arrivi una email (l'indirizzo è sulla colonna destra); tanto io son vigliacco e appena uno mi fa Bu! mi spavento.
Giusto per iniziare ad abituarmi all'idea che sto Forty Sacher Time ormai lo ho istituito. E ora ne do notizia sul blog.


4 commenti:

Andrew ha detto...

Macchè denuncianooooo! Al massimo ti assumono come grafico aggratiz! :D

Pax ha detto...

Belle 'ste copertine, bravo!
Per i forty preparati, perchè se ti succede come al sottoscritto ti aspetta un periodo un pochetto nero.
Infatti purtroppo io li ho patiti molto, per vari motivi che non sto qui a spiegare, poi ho capito che erano fisime e l'ho piantata lì.
Ma quanto manca al Sachertime-40-day? Anche solo indicativamente...

Anellidifumo ha detto...

Sul National Geographic stai benissimo: del resto hai proprio lo sguardo della specie in estinzione!

SacherFire ha detto...

Dici che potrei trovare un lavoro facendo queste cose, Andrew? Però se è gratis mi accontenterò di un più banale stato di disoccupazione. :-/
Anellino: che ne sai te di estinzioni? ;-)