30 ottobre 2007

boh e mah

Studiare certe materie, non metterle mai in pratica sul lavoro e poi dopo vent'anni doverle riprenderle in mano è peggio che non averle mai studiate e dover affrontare quei concetti per la prima volta. Questa è la massima odierna, è stata la massima di questi giorni appena passati, e sarà la massima dei prossimi giorni.
Fino a quando non riuscirò a fare il salto. Se in su o in giù però non lo so ancora.
Allo sconforto si aggiungono i ricordi che quelle cose di contabilità, ai tempi, le volavo - o quasi. E l'essere affranto nel vedere le colleghe che si prodigano per farmi esercitare e rispolverare un po' i concetti, come piace dire loro. Ma tolta la polvere non c'è proprio rimasto più niente.
Ma se quelle cose le avevo capite, prima o poi riuscirò a scalfire questo muro che mi sento in testa? Per ora c'è solo un grande boh che mi rimbomba nella testa. O è un mah?

1 commento:

Brain ha detto...

Dai che è solo questione di allenamento mentale! ;-)