11 ottobre 2007

Melancholic SacherTime

E così domani sarà l'ultimo giorno di lavoro, dopo quasi cinque anni che ero lì, precario certo ma con piena consapevolezza di cosa stavo facendo e, spesso, anche con la soddisfazione di chi sa di fare bene.
Porterò una sacher, e una rosa a ciascuna delle mie colleghe. Il colore lo ha deciso la fioraia: arancio con sfumature gialle. Domattina passo a prenderle prima di arrivare in ufficio. E poi vediamo chi si commuove di più. Magari la sacher mi verrà particolarmente buona e le lacrime saranno versate proprio per quello - vai a sapere le reali ragioni...
Magari domattina, via twitter, qualche aggiornamento tra una fetta e l'altra. Ché mica si vorrà che io domani lavori, vero? :-)

5 commenti:

Pax ha detto...

Porc..! Mi spiace molto. Possibile che dopo CINQUE anni non abbiano pensato a darti un contratto a tempo indeterminato? Assurdo.
Spero che tu riesca magari "a rientrare dalla finestra" dopo esser uscito dalla porta.
Ciao

Barbara ha detto...

Scommetto che sgorgheranno le lacrime... in bocca al lupo Sacher che il futuro lavoro sia ancora meglio

FireMan ha detto...

in bocca al lupo amico, hai già idea di cosa farai?

Fabio

Brain ha detto...

Prospettive per il futuro?

SacherFire ha detto...

lunedì inizio il nuovo lavoro, posterò qualcosa a breve